Madre Maria Salvatore

MadMaSa

Quando viene eletta Superiora Generale, la Madre Maria Salvatore dà alla Congregazione un’impronta e una fisionomia spirituale tutta propria, che rispecchia il bel titolo: “Ancelle dell’Immacolata”.Il primo periodo si caratterizza per una vita si stretta clausura, di mortificazione, lavoro, preghiera, opere di culto…Il 15 agosto 1916 l’Arcivescovo Gennaro Cosenza approva le prime Costituzioni, dopo questa data vestizioni e professioni religiose si susseguiranno ininterrottamente, ma mentre la Congregazioni va sviluppandosi, la Madre Maria Salvatore è colpita da una grave che la condurrà alla casa del Padre Celeste. Ricca di meriti si spegne il 19 dicembre 1921, dopo aver governato per più di venticinque anni.