P. Ludovico Casoria

Casa

Don Donato da tempo accarezzava l’idea di fondare un orfanotrofio maschile secondo il carisma di S. Vincenzo de’ Paoli. Intende offrire un tetto e del cibo a delle creature povere e sole, soprattutto restituendo il calore di quel focolare domestico di cui sono rimasti privi. Comincia ad occuparsi dell’infanzia bisognosa nel 1869 quando era rettore della Pietrasanta, a S. Maria Capua Vetere. Don Donato s’ispira all’uomo della carità più popolare e ammirato dell’epoca: P. Ludovico da Casoria. Il primo gennaio 1869, a S. Maria Capua Vetere, Padre Ludovico inaugura l’Istituto di Don Donato. Ben presto l’Organismo accogli trenta bambini, ai quali si insegnano, oltre le lezioni di scuola elementare, anche i mestieri di falegname e sarto; alcuni frati Bigi, arrivano designati da P. Ludovico, l’opera fiorisce copiosa portando i suoi frutti. Nello stesso anno l’orfanotrofio si trasferisce al convento della Pietrasanta.